DSCF53811

Premio Paestum 2013-sezione poesia in lingua

PRIMO PREMIO (EX AEQUO)

A RITA MARCHESI da VERONA
per la poesia E LA NEBBIA VERRA’
TARGA E.P.T. di SALERNO

a GILDA MELE da FOGGIA
per la poesia AUSHWITZ
TARGA GIFFONI FILM FESTIVAL

a ELENA CIPRIANI MAZZANTINI da GROSSETO
per la poesia L’ORA DIVINA
MEDAGLIA PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

 

SECONDO PREMIO (EX AEQUO)

ad ANTONELLA RONZULLI da NOVI LIGURE
per la poesia NEMICO INVISIBILE
TARGA AZIENDA SOGGIORNO E TURISMO DI PAESTUM

a MARIA TERESA EPIFANI FURNO da SORRENTO
per la poesia CH’IO POSSA PERDONARTI UOMO
TARGA REGIONE CAMPANIA a MARIA SPARANO BRESCIA da EBOLI

per la poesia ALBERO AMICO
MEDAGLIONE FIORISCE UN CENACOLO

 

TERZO PREMIO (EX AEQUO)

a MARIA TERESA SALVETTI da BITONTO (BA)
per la poesia E CI SARÀ …
MEDAGLIONE FIORISCE UN CENACOLO

ad ANIELLO DE PRISCO da PAGANI
per la poesia SINFONIA
MEDAGLIONE ACCADEMIA DI PAESTUM

a FERNANDA BESAGNO da ALASSIO (SV)
per la poesia PIOVE
MEDAGLIONE FIORISCE UN CENACOLO

 

QUARTO PREMIO (EX AEQUO)

a NICOLA EBOLI da POLICASTRO BUSSENTINO (SA)
per la poesia FOGLIE
TARGA GIFFONI FILM FESTIVAL

a LIVIO NARGI da CASTELVETERE SUL CALORE (AV)
per la poesia ALLA MADONNA DI CASTELVETERE
TARGA COMUNE DI MERCATO S. SEVERINO

ad ANNA MARIA NOIA da MERCATO S.SEVERINO
per la poesia LA SUA PRESENZA
MEDAGLIONE ACCADEMIA DI PAESTUM

 

MENZIONI DI MERITO

a EDUARDO DELEHAYE da NAPOLI
per la poesia CHIMERA MAGICA

a RAFFAELE GIALLAURIA da NOCERA INFERIORE
per la poesia PER RAFFAELE MARIA GIALLAURIA

a CARMINE GAITA da AVELLINO
per la poesia COME UN UOMO SOLO NEL DESERTO

a JOLANDA FASSINA SMANIOTTO da MONTEGROTTO TERME
per la poesia LE STELLE CI GUARDANO

ad ANTONIO DI RISO da SALERNO
per la poesia L’ALBA SENZA MATTINO

ad ADUA CASOTTI da GENOVA
per la poesia L’ORTO DI OTTOBRE

ad ANTONIO PIERPAOLO TEDESCHI da BRINDISI
per la poesia INGANNO


MOTIVAZIONI DELLA GIURIA

RITA MARCHESI-E LA NEBBIA VERRÀ
Sentimenti ed emozioni, velati di nostalgie, trovano in questi versi l’espressione feconda di un’anima allo specchio.

GILDA MELE-AUSCHWITZ
La poesia per non dimenticare gli orrori della deportazione. La forza lirica esprime la crudezza del martirio e trasforma il dolore in composto ricordo.

ELENA CIPRIANI MAZZANTINI-L’ORA DIVINA
È la voce sommessa di un’anima che si dona alla mestizia della sera come in un caldo abbraccio. Versi che esprimono sensazioni intime e profonde.

Lascia una risposta